L’espressione “lavoro sul caso”, nel gergo professionale del servizio sociale, si riferisce a tutte le azioni realizzate da un professionista del sociale atte a migliorare la situazione problematica di una singola persona o di una singola famiglia. Questo prende il nome di processo di aiuto.

Di seguito sono dettagliate le fasi essenziali del processo di aiuto.

VALUTAZIONE

La valutazione o assessment, consiste sostanzialmente nel ricostruire il quadro della situazione e nell’analizzarlo. Ovviamente, ogni contatto dell’assistente con qualcuno in difficoltà, sfocerà in un processo di aiuto.

Alcune volte l’assistente sociale, dopo un primo e veloce esame del caso, potrebbe inviare la persona a un altro collega o a un altro ente, perché la questione non rientra nella sua competenza istituzionale.

Nel lavoro sociale, tra le metodologie utilizzate dall’assistente sociale nello svolgimento delle proprie funzioni, l’assessment ricopre un ruolo importante in quanto permette agli operatori di valutare e analizzare accuratamente tutto ciò che riguarda e circonda l’utente: reti informali e formali, qualità della vita, ambiente sociale in cui instaura relazioni interpersonali, ecc.

L’assessment permetterà all’operatore di assumere una decisione ponderata circa il processo di cura che andrà a creare assieme all’utente. La valutazione si fonda sull’idea di dover apprendere quante più informazioni possibili per migliorare la qualità della vita del soggetto bisognoso.

La fase di valutazione non è una metodologia utilizzata per giudicare il bisogno dell’utente,  ma ha come scopo quello di favorire una crescita personale e un riconoscimento reciproco che aiuta ad assumente un punto di vista progettuale rispetto agli interventi. Lavorare in un’ottica progettuale efficace significa progettare, valutare e riprogettare sulla scorta delle valutazioni realizzate, tenendo sotto osservazione gli esiti dei propri interventi e i processi che conducono a determinati esiti.

La valutazione è un processo dinamico finalizzato a costruire correggendo.

Quali sono le fasi della valutazione?

  1. ex ante: assessment iniziale rispetto al bisogno espresso dall’utente e agli interventi da attuare;
  2. in itinere: assessment di controllo della progettazione e degli obiettivi raggiunti;
  3. ex post: assessment conclusiva.

Al fine di effettuare una corretta analisi dei fatti e del bisogno dell’utente, è indispensabile svolgere diverse valutazioni, come ad esempio:

  • assessment come accertamento: consiste nella raccolta e nell’analisi delle informazioni volte ad accertare la situazione dell’utente rispetto a se stesso e alla propria situazione;
  • risk assessment: consiste in un giudizio professionale che permette all’operatore di valutare il rischio in cui si potrebbe incombere attuando un determinato intervento;
  • need assessment: è orientato a individuare quale bisogno prevalente o, quale insieme di bisogni insoddisfatti presenta l’utente.
    Tale intervento si può distinguere in:

    • a) assessment guidato dai bisogni, in cui i bisogni delle persone sono espressi in termini di specifiche necessità di vita e assessment guidato dalle prestazioni, in cui i bisogni sono indicati definendo le prestazioni che potrebbero soddisfarli;
    • b) assessment come controllo di accesso alle prestazioni e assessment multiprofessionale;
    • c) assessment come valutazione delle capacità di azione nell’ottica di rete, tende a valutare la capacità delle persone coinvolte in un problema di attivarsi per fronteggiarlo in maniera congiunta.

PROGRAMMAZIONE DELL’INTERVENTO

La programmazione può essere definita come la selezioni di obiettivi desiderabili e attendibili, e l’identificazione dei mezzi necessari per raggiungerli.

La valutazione iniziale avrà messo in evidenzia quali bisogni risultano insoddisfatti. Gli obiettivi generali vengono stabiliti di conseguenza e, in sostanza, consisteranno nel fare in modo di affrontare meglio quei bisogni.

Si procede con un brainstorming, in cui l’assistente sociale stimola la riflessione condivisa su ogni tipo di idea che possa essere teoricamente considerata come una soluzione. L’operatore  aiuta a fare considerazioni di tipo pratico e previsioni sulle conseguenze future rispetto all’adozione concreta dell’azione scelta per procedere con l’effettiva programmazione.

Azioni:

  1. dare all’utente tutte le informazioni necessarie per soddisfare il suo bisogno;
  2. decidere chi verrà direttamente coinvolto nell’intervento: si potrebbe lavorare solo con la persona, con i suoi familiari più vicini, o forse con l’intera rete sociale dei suoi amici; è necessario valutare se è il caso di coinvolgere anche altri servizi e, se l’utente non li conosce, è utile spiegarne le funzioni;
  3. decidere il problema da affrontare per primo: la scelta viene presa assieme all’utente;
  4. definizione del tempo da dedicare all’intervento;
  5. stipula di un contratto: si tratta di un mutuo accordo su una serie di azioni orientate a ottenere un certo risultato;
  6. dare consigli: sarebbe opportuno consigliare gli utenti sul modo in cui possono raggiungere un obiettivo, e non su quale debba essere l’obiettivo da raggiungere.

 

ATTUAZIONE E MONITORAGGIO

L’attuazione consiste nel dare corso alle azioni decise, ponendo attenzione a come procede il percorso.

Un monitoraggio attento può risultare di importanza determinante per il buon esito del processo di aiuto.

 

VERIFICA

Il processo di auto si conclude con una fase di verifica che consiste nel guardare nuovamente alla situazione nel suo insieme, proprio come si era fatto nell’assessment. Questo occorre per evidenziare quali cambiamenti sono intervenuti; se ci sono stati dei miglioramenti nella direzione che ci si aspettava e/o modifiche inattese,  di segno positivo o negativo.

L’assistente sociale ha il compito di accompagnare l’utente verso la conclusione del processo di aiuto perché ormai in grado di gestire la propria vita senza alcun supporto.

 

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.