Protagonista è Shaun Murphy, un giovane chirurgo affetto dalla Sindrome di autismo che comporta dei ritardi cognitivi, ma allo stesso tempo sviluppa una abilità particolare sopra la norma in uno specifico settore.

Cos’è l’autismo?

L’autismo è un disturbo del neurosviluppo caratterizzato dalla compromissione dell’interazione sociale e da deficit della comunicazione verbale e non verbale che provoca ristrettezza d’interessi e comportamenti ripetitivi. Le prime manifestazioni dell’autismo compaiono in tenera età o durante la prima infanzia. La diagnosi richiede il coinvolgimento di un team di professionisti e prevede diversi test ed esami valutativi.

Caratteristiche dell’autismo

I soggetti autistici sono caratterizzati dalla presenza di uno sviluppo anomalo dell’interazione sociale e della comunicazione, in particolare hanno un ritardo nello sviluppo del linguaggio, comunicano con piccole frasi, preferiscono giocare soli, evitano il contatto visivo, mostrano uno scarso interesse nel fare amicizia e non condividono gioie e interessi con altre persone; per quanto riguarda la sfera comportamentale i soggetti autistici sono caratterizzati da una marcata ristrettezza di attività e interessi, eseguono movimenti ripetitivi. Ad esempio possono essere attratti da movimenti di giocattoli che girano, o eseguono movimenti stereotipati come battere le mani, dondolarsi.

The Good Doctor

La nuova fiction “The good doctor” tratta il tema dell’autismo e delle difficoltà che ne derivano. Shaun vorrebbe diventare un chirurgo e per questo decide di lasciare il Wyoming, dove ha vissuto un’infanzia difficile e piuttosto travagliata, per trasferirsi in città e svolgere il suo tirocinio presso il prestigioso dipartimento di chirurgia del San Jose St. Bonaventure Hospital.
Inizialmente la sua presenza non é ben accetta, anzi ben presto si troverà ad affrontare molte difficoltà, pregiudizi e lo scetticismo dei colleghi. In una riunione del consiglio di amministrazione, il dottor Aaron Glassman, presidente dell’ospedale, cerca di convincere il consiglio ad assumere Shaun, nonostante il suo autismo:

Assumiamo Shaun e faremo sperare a tutti quelli che hanno una disabilità che le disabilità non le limitano come credono loro, che hanno davvero una possibilità.
Assumiamo Shaun e renderemo questo ospedale migliore.
Assumiamo Shaun e saremo delle persone migliori.

Dr. Aaron Glassman -The Good Doctor

Un ragazzo onesto, brillante, diretto, incapace di comprendere il sarcasmo, di instaurare un legame con chi lo circonda e di sostenere una comunicazione. Non sono forse queste alcune caratteristiche dell’autismo?
I vari flashback durante la prima puntata restituiscono una chiara visione dell’infanzia di Shaun e la motivazione che lo ha spinto a diventare un medico:

Il giorno in cui la pioggia profumava di gelato il mio coniglio andò in paradiso davanti ai miei occhi.
Il giorno in cui i tubi di rame di quel magazzino puzzavano di cibo bruciato mio fratello andò in paradiso davanti ai miei occhi.
Non li ho potuti salvare ed è triste. Nessuno dei due è potuto diventare adulto. Loro sarebbero dovuti diventare adulti, loro avrebbero dovuto avere dei figli e li avrebbero amati.
Io voglio dare questa possibilità alle altre persone.

Shaun MurphyThe Good Doctor

Forse per qualcuno sarà solo una delle tante fiction, per altri un racconto inventato e per niente attinente alla realtà… ma sicuramente ci insegnerà che essere autistici, disabili non significa essere diversi e di conseguenza escluderli. Essere diversi a volte può fare la differenza. Shaun è un genio nella sua diversità.
Daremo una speranza alle persone con disabilità, la speranza che non sono quello che credono. Anche loro hanno una possibilità.
Prima di essere autistici siamo essere umani, e come tali abbiamo tutti le stesse possibilità. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.